6. O&M e Energy Intelligence

Dopo aver realizzato gli interventi di efficienza energetica, risulta decisivo, per verificare il raggiungimento dei target di risparmio previsti, essere certi che la conduzione degli impianti o delle apparecchiature rinnovate avvenga in modo corretto. Edison Energy Solutions offre ai suoi clienti una serie di servizi estremamente importanti: l’esercizio e la manutenzione (O&M) degli impianti/apparecchiature rinnovati e l’implementazione di sistemi di Energy Intelokiligence.

O&M

Edison Energy Solutions garantisce l’esecuzione di tutte le attività necessarie e opportune all’ esercizio e alla gestione degli impianti realizzati, assicurando e massimizzando la produzione di energia (nel caso di interventi di autoproduzione) o il rispetto degli obiettivi di risparmio contrattualizzati (nel caso degli interventi di ottimizzazione).
In ogni caso la massimizzazione delle performance è per Edison Energy Solutions, prioritaria. Nel caso di interventi realizzati con il modello ESCo, in particolare, questo rappresenta una garanzia ulteriore.

L’attività svolta prevede:

  • installazione di un sistema di telecontrollo remoto in grado di verificare continuativamente le funzionalità e le prestazioni dell’impianto
  • prestazione di un servizio continuo di pronto intervento e reperibilità di operatori di esercizio e manutenzione, specificatamente preposti all’assistenza tecnica dell’impianto presso il sito del cliente. Esecuzione di tutti gli interventi e delle operazioni di urgenza, diretti a ripristinare nel minor tempo possibile l’efficienza e la funzionalità dell’impianto in caso di guasti, anomalie, danneggiamenti, malfunzionamenti, vizi e difetti che possano pregiudicarne il normale funzionamento
  • la prestazione di un servizio continuativo di manutenzione preventiva, ordinaria e straordinaria, con la frequenza minima e secondo le modalità di volta in volta contrattualizzate.

Energy Intelligence

Quando si realizza un intervento di efficientamento, occorre capire in ogni momento se l’intervento è stato fatto correttamente e sta producendo gli effetti desiderati. L’ efficienza energetica è un percorso, una successione di passi strategicamente predeterminati e deterministicamente legati tra loro secondo modelli disegnati a priori. Ai fini dell’ottenimento delle incentivazioni previste, come nel caso dei TEE o dei Certificati Bianchi, va sottolineato che il risparmio ottenuto dall’intervento di efficienza energetica deve essere misurato.

Durante la realizzazione dell’intervento, Edison Energy Solutions provvede all’ implementazione di sistemi di Energy Intelligence. Si preoccupa, quindi, di installare dispositivi hardware, come meter, sensori, e attuatori, per la rilevazione dei dati e delle informazioni relative ai consumi di elettricità, gas, vapore, aria compressa, acqua, ecc. sia a particolari grandezze, come la pressione, l’umidità o la temperatura, che possono influenzare i consumi energetici.

A tali dispositivi hardware vanno generalmente aggiunti:

  • sistemi di monitoraggio: configurazione hardware-software finalizzata alla raccolta dei dati, analisi, confronto con benchmark rappresentativi di situazioni ideali, controllo dell’andamento delle prestazioni delle apparecchiature misurate
  • sistemi di controllo: configurazioni che consentono di implementare automaticamente azioni correttive quando i valori rilevati raggiungono particolari soglie, attraverso l’invio di opportuni segnali ad attuatori che regolano, accendendo/spegnendo o modulando il funzionamento degli impianti.

Attraverso l’installazione di tali sistemi il cliente può ricevere, con modalità da definire, una reportistica continua sulle performance dei propri impianti.

Gli ambiti principali da tenere sotto osservazione sono i seguenti:

  • misura e monitoraggio dei fenomeni
    • individuazione dei fenomeni da misurare
    • frequenza delle misure, omogeneizzazione e normalizzazione dei dati ottenuti
    • individuazione dei devices esistenti: come scegliere?
  • La trasmissione dei dati
    • canali di comunicazione
    • protocolli di comunicazione e sicurezza
    • rete, velocità
    • filtraggio e selezione degli errori
  • storage degli stessi
    • caratteristiche dei data logger
    • sicurezza, capacità
    • architettura della Control Room
    • cloud computing
  • tematiche relative alla privacy
  • analisi e la modellizzazione
    • la costruzione di kpi
    • sistemi di monitoraggio dei comportamenti energetici
    • benchmarking interno (vs. passato e vs. budget) ed esterno (vs. competitors)
  • architettura per l’automazione
    • trasformare i segnali provenienti dai misuratori in comandi (rilevamento e attuazione)
  • reporting e la visualizzazione
    • estrazione e presentazione delle informazioni rilevanti
    • monitoraggio in tempo reale dei dati critici, attraverso dashboard e allarmistica su dispositivi abilitati.
scarica pdf scarica pdf